riflessione, psicologo, scelte

5 passi utili se non ti senti a tuo agio con lo psicologo/la psicologa

Quando ci si rivolge ad un* professionista per la prima volta, o durante un percorso già iniziato, può accadere di provare sensazioni di disagio o di preoccupazione. In quei casi, cosa può essere utile fare?

 

1.Riflettici su: Per quanto possa sembrarti banale, fermarsi a riflettere autonomamente sulle sensazioni che stai provando è spesso il primo passo utile per capire il motivo e agire di conseguenza.  Lo stile comunicativo, l’atteggiamento, la modalità con cui si approccia? C’è un elemento specifico che ti crea quella sensazione?

 

2.Parlane apertamente con lo/la psicologo/a: Esprimi il tuo disagio e le tue preoccupazioni liberamente. La relazione che si instaura con uno/a psicologo/a ha il beneficio di concederti lo spazio di cui hai bisogno, per poter affrontare dubbi e pensieri apertamente, anche sulla relazione stessa con il/la professionista.

3.Chiedi se sia possibile un cambiamento: Se individui il disagio in un elemento specifico, prova a proporre di utilizzare strategie differenti, cercando di trovare insieme l’approccio più adatto alle tue esigenze.

 

 

4.Rivolgiti ad un* altro/a professionista: Valuta la possibilità di cambiare professionista e presta attenzione alle tue sensazioni: “Provo ancora disagio?”, “Come mi fa sentire questa volta?”, “Mi sento accoltə, ascoltatə come vorrei?”

 

equilibrio, benessere mentale, psicologo5.Prenditi del tempo: Sapersi ascoltare e dare credito a ciò che si prova in determinati contesti è fondamentale, ed è importante non sottovalutare le proprie sensazioni. Tuttavia, sperimentare un certo senso di fastidio e/o disagio può essere parte stessa del cambiamento, una sensazione momentanea e funzionale al proprio miglioramento, soprattutto se avviene in momenti specifici del percorso. Quindi non darti fretta, prenditi del tempo e soprattutto ascoltati!

 

Lascia un commento